Menu principale:


Vai ai contenuti

Sicurezza

Servizi

SICUREZZA

Riferimenti legislativi:
Art. 17 D.Lgs. 81/08
D.M. 10/03/98.

Target
Tutte le aziende con almeno un dipendente (sono equiparati ai dipendenti i soci lavoratori, i lavoratori a progetto e gli stagisti)

Modalità di erogazione:
1. Sopraluogo per raccolta dati
2. Verifica strutturale / documentale
3. Verifica normativa
4. Redazione del documento di valutazione dei rischi
5. Redazione piano di miglioramento.

Riferimenti legislativi:
D.Lgs. 81/08 - Titolo VIII, Capo I e II

Target:
Aziende con almeno un lavoratore dipendente o equiparato quando, a seguito della valutazione dei rischi, si può fondatamente ritenere che i valori inferiori di possono essere superati.

Modalità di erogazione:
1. misurazione delle fonti di rumore
2. individuazione dei tempi e modalità di esposizione dei lavoratori alle fonti di rumore
3. redazione della valutazione fonometrica, consegna e spiegazione.

E’ necessario effettuare una nuova valutazione dell’esposizione al rumore in occasione di notevoli mutamenti che potrebbero renderla superata o quando i risultati della sorveglianza sanitaria ne mostrino la necessità e comunque non oltre i quattro anni.

Riferimenti legislativi:
Art. 5 D.M. 10/03/98

Target:
Tutte le aziende con almeno 10 dipendenti e/o a medio rischio d'incendio, si intendono a rischio di incendio medio i luoghi di lavoro o parte di essi, in cui sono presenti sostanze infiammabili, locali che possono favorire lo sviluppo di incendi, o attività soggette a prevenzione incendi

Modalità di erogazione:
1. Sopraluogo per raccolta dati
2. Verifica percorsi di fuga, dispositivi di emergenza
3. Determinazione delle procedure di evacuazione
4. Assegnazione degli incarichi di emergenza
5. Redazione del piano di emergenza
6. Redazione della planimetria di emergenza.


Riferimenti legislativi:
D.M. 10/03/98
Allegato 7 punto 4.

Target:
Tutte le aziende con almeno 10 dipendenti e/o a medio rischio d'incendio, si intendono a rischio di incendio medio i luoghi di lavoro o parte di essi, in cui sono presenti sostanze infiammabili, locali che possono favorire lo sviluppo di incendi, o attività soggette a prevenzione incendi.

Modalità di erogazione:
1. Formazione del personale coinvolto nell'evacuazione
2. Simulazione di una situazione di emergenza e relativa prova di evacuazione
3. Redazione del verbale di evacuazione con relative azioni correttive.

La prova di evacuazione dei locali deve essere ripetuta annualmente.


Riferimenti legislativi:
DM 37/98
DM 04/05/98
DM 16/02/82.

Target:
Tutte le attività comprese nel DM 16/02/82, circolare MI.SA n° 25 ovvero tutti i depositi e le industrie pericolose rientranti nelle 97 attività soggette alle visite ed ai controlli di prevenzione incendi.

Home Page | Chi siamo | Servizi | Contatti | Link | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu