Menu principale:


Vai ai contenuti

Depurazione Acque Meteoriche

Servizi

Depurazione acque meteoriche

GAMBIENTE SRL progetta impianti per il trattamento delle acque reflue e meteoriche.
GAMBIENTE SRL segue il cliente dalla parte di elaborazione di uno studio di fattibilità fino alla fornitura, installazione e autorizzazione degli impianti di depurazione.
Dopo il collaudo dell'impianto, Gambiente Srl effettua analisi chimiche delle acque trattate per la verifica della funzionalità dell'impianto.

GAMBIENTE SRL fornisce:

Sistemi di trattamento acqua di prima pioggia e disoleatori
Impianti di autolavaggio e aree di servizi
Impianti di depurazione biologici
Impianti di filtrazione a carboni/quarzite
Separatori di oli e idrocarburi
Recupero di acque piovane
Sistemi di fitodepurazione
Verifica impianti esistenti e proposte per eventuali adeguamenti.







Esempio di schema impianto di trattamento delle acque meteoriche. Da sinistra verso destra: grigliatura, dissabbiatura, disoleazione, pozzetto di controllo e campionamento.


I nostri impianti dell'acque meteoriche sono costituiti dalle seguenti sezioni di trattamento:

GRIGLIATURA. Serve ad eliminare i solidi grossolani che dalla rete di raccolta possono esse trascinati all'impianto (es. buste, rami, ecc). La grigliatura utilizza una griglia metallica del tipo a cestello o a parete.
DISSABBIATURA. Serve ad eliminare le sabbie ed altri solidi sedimentabili presenti su strade e piazzali. La sedimentazione viene dimensionata utilizzando la nota legge di Stokes. La vasca viene equipaggiata con barriere galleggianti per un primo abbattimento degli oli presenti nell'acqua.
SEPARAZIONE DI OLIO E ALTRE SOSTANZE LEGGERE NON EMULSIONATE. L'impianto utilizza il processo di separazione con pacchi lamellari che permette una più efficace separazione delle particelle leggere e filtri a coalescenza che costituiscono una vera e propria barriera per le gocce di olio. Queste particelle vengono a galla formando uno strato galleggiante che verrà assorbito da speciali sistemi galleggianti selettivi (ciò consente lo smaltimento di un rifiuti solido anziché liquido con notevole risparmio).

Autorizzazioni e pratiche

Autorizzazione dello scarico derivante dall'impianto di trattamento, mediante la redazione di tutta la documentazione necessaria come da regolamento della Provincia.
Per l'autorizzazione Provinciale è necessario anche conseguire il parere dell'ufficio ASL.
Per lo scarico in subirrigazione sarà redatta una relazione geologica ed idrogeologica a firma di Geologo iscritto all'ordine. Verrà redatta la Certificazione di fine lavori ed il collaudo tecnico funzionale delle opere.
Entro 60 gg dalla messa in funzione dello scarico verranno effettuate le Analisi chimiche dell'acqua trattata per la verifica del corretto funzionamento dell'impianto.

Home Page | Chi siamo | Servizi | Contatti | Link | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu